Scuole

Cento anni… ma non li dimostra!

Nel 2024 il Museo del Castello del Buonconsiglio compie 100 anni!

Inaugurato il 27 aprile 1924 – nella prestigiosa e restaurata sede che per secoli era stata la residenza dei principi vescovi, luogo simbolo della loro autorità nel territorio – il Museo, attraverso le variegate collezioni di storia, arte e archeologia – il cui primo nucleo si era formato ancora a metà Ottocento nell’ambito del Museo Civico di Trento – assolveva allora il primario compito di documentare, salvaguardare e valorizzare la storia, la cultura e l’identità di questa regione.

È un compito, questo, ancora attuale, ma che in questi cento anni, in una società in continuo cambiamento, si è arricchito di significati e forme diversi e complessi. Oggi il Museo è uno spazio di ricerca e sapere, ma anche un ambiente di incontro e confronto, di esperienza, riflessione e interpretazione del passato e del presente, di partecipazione e costruzione del futuro, dove sviluppare conoscenze, competenze, pensiero, identità – individuali e collettive – relazioni e progettualità, senso di cittadinanza e benessere, grazie al rapporto diretto con il patrimonio culturale.
È un Museo aperto e accessibile: un Museo per tutti, dove ognuno può trovare risposte, spunti di riflessione, piacere.

Con questo spirito i Servizi educativi confermano il loro impegno, ormai trentennale, con la scuola, consolidando e rinnovando un forte legame di intenti nell’ambito dell’educazione al patrimonio culturale e alla cittadinanza, attraverso una ricca proposta di laboratori, percorsi di ricerca, progetti in partenariato.

Le singole proposte educative sono consultabili nelle diverse pagine del sito articolate per ordini scolastici.

Percorsi di ricerca

Le proposte educative rivolte alle scuole hanno carattere tematico; sono strutturate a seconda delle classi cui sono dirette e uniscono alla lettura e interpretazione di documenti materiali, scritti e iconografici, l’esperienza di un processo simulato di ricerca storica o storico-artistica, attraverso modalità di comunicazione mirate al coinvolgimento diretto e attivo dei partecipanti. Attività di tipo laboratoriale concludono i percorsi per dare spazio alla rielaborazione, in chiave creativa, delle conoscenze acquisite durante l’attività.

Progetti in partenariato

Si tratta di progetti condivisi ed elaborati congiuntamente, tra istituzioni scolastiche e culturali, che consentono di sottrarre l’esperienza museale alla provvisorietà e occasionalità per inserirla invece nella programmazione educativa della scuola. È questo un metodo operativo che mette in relazione le diverse competenze e specificità istituzionali e professionali per elaborare in maniera condivisa la progettazione di un’azione educativa e un piano di lavoro.

Progetti in rete

Da alcuni anni il museo collabora con altre istituzioni culturali e museali in un’ottica di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale del territorio provinciale. Alcune proposte del museo trovano così un’ideale continuità e completamento con quelle di altre agenzie culturali rendendo visibile il complesso intreccio di saperi e punti di vista sottesi al concetto di patrimonio.

Progetti di DDI didattica digitale integrata

La particolarità dell’anno scolastico 2020-21 ha spinto il museo a individuare nuove modalità per fornire alla scuola strumenti ed esperienze con il patrimonio in sicurezza. Nascono così una serie di progetti in DDI sulle collezioni e le tematiche peculiari del museo.

Elaborati realizzati con i progetti in DDI

I progetti in DDI comprendono la creazione di materiali che permettono la rielaborazione di contenuti e competenze. Sono qui raccolti i prodotti delle classi che hanno partecipato ai progetti e hanno voluto condividere con il museo i propri elaborati.

Sportello di consulenza

Un servizio dedicato ai docenti che intendono ricevere informazioni e indicazioni più dettagliate sulle attività promosse dal museo, sul loro utilizzo in ambito scolastico, sui materiali operativi, ma anche richiedere una collaborazione alla progettazione o alla costruzione di percorsi e strumenti didattici personalizzati.

Seleziona una scuola

Informazioni

Modalità di visita
Gli insegnanti devono essere presenti per tutta la durata dell'attività.

Prenotazione
Le prenotazioni delle attività devono essere effettuate telefonicamente ai Servizi educativi del museo al numero:
0461 492811
dalle 9.00 alle 13.00, da lunedì a venerdì

Modulo prenotazione
Successivamente alla prenotazione telefonica è necessario spedire il modulo compilato all'indirizzo e-mail education@buonconsiglio.it utilizzando il modulo di conferma prenotazione per le scuole:  SCUOLE modulo conferma prenotazione.pdf (94,80 kB)

L'eventuale disdetta va comunicata via e-mail (education@buonconsiglio.it) il più presto possibile e comunque almeno 2 giorni prima della data concordata. La mancata disdetta comporterà il pagamento dell'attività non svolta.

Tariffa
Per le scuole e le istituzioni formative i percorsi di ricerca hanno un costo di 3,00 Euro a studente per ogni incontro, comprensivo degli strumenti didattici forniti durante l'attività. Gli insegnanti accompagnatori hanno la gratuità d'entrata
Per i progetti in partenariato, si concorderà la stesura di documentazione che contempla anche eventuali accordi economici.